La durata delle clip

Le strategie sono cambiate

La durata delle clip deve essere breve

 

Nel complesso, una società ha realizzato un film AZIENDALE per presentarsi, presentare i suoi dirigenti, la sua attività, ecc…. Una produzione “mega”, spesso molto costosa, che veniva proiettata su uno schermo nelle aree di accoglienza delle aziende. In caso contrario, la sua agenzia di comunicazione ha prodotto spot pubblicitari in formati da 30 a un minuto destinati all’acquisto di spazi televisivi. Lo stile era piuttosto quello di rendere l’immagine, la notorietà, poi gli spot erano diretti verso offerte non sempre eclatanti…

Questo problema di approvvigionamento deriva dalla distribuzione. Si sceglie di fare un piano media utilizzando i dati forniti dalle sale di controllo, ma erano sufficientemente imprecisi per non saperlo  veramente a chi doveva essere offerto l’annuncio, il suo livello di informazione e quindi era necessario essere ampi per catturare l’attenzione, pur essendo di fatto molto evasivi.

Cambio di scenario con i social network poiché hai la possibilità di definire in modo molto preciso a chi, secondo i suoi argomenti di interesse sapientemente compilati dalla GAFAM, trasmetterai il tuo spot. il pubblico mentre lo crei ti consentirà di regolare la qualità della tua clip in base alla tua strategia.

Se stai parlando con qualcuno che è a conoscenza della tua materia, devi essere acuto nel portare informazioni a valore aggiunto e puoi fare offerte (molto) aggressive per convertire. Per questo il tuo clip deve essere DINAMICO , CORTO e VAI ALL’ESSENZIALE . Il metodo di scrittura è quindi completamente diverso così come l’approccio di marketing.

Per questo è preferibile realizzare una vera campagna creando alla base le audience che vogliamo raggiungere e come vogliamo raggiungerle e realizzare diverse clip DIFFERENTI e BREVE che presenteremo al giusto target.

ovviamente, è imperativo utilizzare questi nuovi codici e stili di scrittura per essere efficaci.

I due principali social media con contenuti video oggi sono INSTAGRAM , TIKTOK e ovviamente YOUTUBE e VIMEO per contenuti più elaborati.

I primi due social hanno volontariamente limitato i video a 30 anni per dare dinamismo. E se l’utente vuole allungarlo deve fare una STORY , una IGTV o un REELS per INSTAGRAM .

Questo è un nuovo incentivo sui social media per convincere gli scrittori a fare live streaming come YOUTUBE  e TWITCH che offre spettacoli reali in  fornendo ai suoi autori strumenti che la televisione negli anni ’90 aveva a malapena. Tutto ciò rafforza ulteriormente le nozioni di comunità e quindi la qualificazione degli utenti di questi media!!

Le autorità cinesi hanno recentemente limitato gli orari giornalieri per gli adolescenti su TIKTOK perché questi media creano davvero dipendenza. Pochi utenti perdono i promemoria degli spettacoli su TWITCH dove possono interagire con l’autore. 

Adottare questi media significa mettere fine alla televisione e alle sue pubblicità!!

Niente più grandi fabbriche di gas inutili!!! Per sviluppare la propria strategia e crescita nel digitale, è preferibile adottare un atteggiamento reattivo, agile, intelligente per raggiungere direttamente i propri obiettivi e adattarsi sempre al proprio segmento. Questa è la strategia vincente per le aziende che hanno successo nel mondo digitale.

È una delle vere risorse di ALCYONE padroneggiare l’intera catena di produzione e distribuzione digitale. Le immagini prodotte e modificate corrisponderanno quindi perfettamente agli obiettivi di marketing che il cliente desidera raggiungere.

Grosse camera gros impact